CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Esercizio fisico e scompenso diastolico: nuove conferme

Fonte: J Am Coll Cardiol 2011; 58: 1780-91.

In questo studio pubblicato sul numero di JACC di questa settimana vi è una ulteriore conferma del beneficio dell’attività fisica nei pazienti con scompenso cardiaco, in particolare nei pazienti con scompenso cardiaco e conservata funzione sistolica. Questa popolazione di pazienti è piuttosto numerosa, tuttavia sono poche le evidenze scientifiche sulla strategie terapeutiche ottimali, per lo più derivate dagli studi sui pazienti con disfunzione ventricolare sinistra. Sono stati arruolati 64 pazienti (56% donne, età media 65 ± 7 anni) e randomizzati (2:1) ad un training con attività fisica aerobico oltre alla terapia medica standard (n= 44) o sola terapia medica (n= 20). Al follow up nel gruppo sottoposto a training è stato osservato un incremento significativo del VO2 di picco (16.1 ± 4.9 ml/min/kg a 18.7 ± 5.4 ml/min/kg; p<0.001) ed una riduzione del rapporto E/e’ e del volume atriale indicizzato (−4.0, 95% CI: da −5.9 a −2.2, p<0.001). Inoltre, si è osservato un miglioramento della qualità della vita misurato mediante score apposito.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA