CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

La perfusione miocardica è influenzata dal tipo di aterosclerosi?

Fonte: J Am Coll Cardiol 2011;58:1807-16.

Questo interessante studio ha valutato se esista una correlazione tra morfologia delle placche coronariche aterosclerotiche (al di là del semplice dato di stenosi coronarica) e alterazioni della riseva di flusso coronarica. Sono stati studiati 73 pazienti mediante PET con Rubidio-82 per valutare la perfusione miocardica (MFR) e angioTC coronarica per l’analisi coronarica. In 51/73 pazienti è stata identificata una ateromasia coronarica con coinvolgimento di 107/209 arterie coronarie. E’ stata eseguita una analisi per singolo vaso che ha evidenziato come i parametri morfologici quali lunghezza totale della placca, composizione della placca e indice di rimodellamento non fossero associati a ridotta riserva coronarica. Al contrario, la percentuale di stenosi coronarica è risultata il miglior indice predittivo di alterazioni della perfusione; anche se gli autori notano come la riserva di flusso coronarico sia risultata estremamente variabile per ciascun categoria di stenosi coronarica (0-50%, 50-70%, >70%) e nel 38% di arterie coronarie con placche non ostruttive vi era una riduzione di MFR.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA