CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Iniziare a fumare da ragazzi e proseguire nell’età adulta porta ad una maggiore rigidità arteriosa: il Northern Ireland Young Hearts Project

Fonte: J Hypertens 2011; 29(11): 2201-2209.

Questi autori hanno valutato l’associazione tra iniziare a fumare nell’adolescenza e il proseguire nell’età adulta con la valutazione della rigidità arteriosa nei giovani adulti e hanno valutato se questa associazione possa essere spiegata dai concomitanti livelli elevati dei parametri di infiammazione e disfunzione endoteliale. Sono stati studiati 424 soggetti (216 donne) in cui lo stato di fumatore è stato valutato nell’adolescenza (15 anni) e nella prima età adulta (età media 22.6 ± 1.6 anni) ed è stata valutata la velocità di propagazione dell’impulso (PWV) lungo l’aorta iliaca, l’aorta-radiale e l’aorta dorsale pedidia nonchè i marcatori infiammatori (proteina C reattiva e fibrinogeno) e di disfunzione endoteliale (fattore di von Willebrand e antigene per l’attivatore tissutale del plasminogeno). Il fumo nell’adolescenza è associato ad una maggiore PWV aorto-iliaca, così come a più alti livelli di marcatori infiammatori e di disfunzione endoteliale. Rispetto ai non fumatori, quelli che hanno continuato a fumare, ma non quelli che hanno iniziato e smesso, hanno mostrato livelli più alti di PWV aorto-iliaca: +0.157 m/s (95% intervallo di confidenza 0.026-0.288). Questa differenza si è attenuata a 0.124 m/s (95% intervallo di confidenza da -0.009 a 0.257) dopo un aggiustamento per i tradizionali fattori di rischio biologici, ma non è stata essenzialmente modificata quando è stato condotto un aggiustamento per i fattori infiammatori e di disfunzione endoteliale, nonostante i livelli di infiammazione e di disfunzione endoteliale fossero più alti nei soggetti che continuavano a fumare. Il fumo non è stato associato a modificazioni della PWV aorto-radiale e aorto-dorsale pedidia. Iniziare a fumare nell’adolescenza e continuare a farlo nella prima età adulta è associato ad un’aumentata rigidità arteriosa, anche se la rigidità arteriosa correlata al proseguimento del fumo non è stata spiegata dalla concomitante elevazione dei marcatori infiammatori e di disfunzione endoteliale. Comunque, prevenire il fumo aiuta a prevenire la rigidità arteriosa nei giovani adulti.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA