CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Studio ASCOT LLA: follow-up a 11 anni del braccio ipolipemizzante

Fonte: European Heart Journal Volume 32, Issue 20 Pp. 2525-2532.

Lo scopo dello studio ASCOT-LLA (Anglo-Scandinavian Cardiac Outcomes Trial - Lipid Lowering Arm) era di determinare i benefici di atorvastatina in 10.305 pazienti ipertesi, con almeno altri tre fattori di rischio cardiovascolare e con concentrazioni di colesterolo totale di 251 mg/dl o meno, senza note patologie coronariche. Questi pazienti sono stati randomizzati ad assumere atorvastatina 10 mg/die o placebo. L’obiettivo primario è stato valutare l’incidenza di infarto miocardico non fatale e fatale. L'ASCOT-LLA è stato interrotto prematuramente, dopo un periodo mediano di 3,3 anni di follow-up, grazie alla riduzione del 36% del rischio relativo (RRR) di infarto miocardico fatale e non fatale e malattia coronarica (CHD) (outcome primario). Atorvastatina aveva determinato anche una riduzione della mortalità CV non-significativa (-16%) e una diminuzione della mortalità per qualsiasi causa (-13%). Dopo altri 2,2 anni di follow-up del ASCOT-BPLA, nonostante un crossover ampio per sottoporre i pazienti in placebo alla terapia con statina, il RRR per tutti gli end point è rimasto sostanzialmente invariato. In questo articolo dello Europen Heart Journal sono stati pubblicati i dati di follow up dopo una mediana di 11 anni post randomizzazione iniziale e 8 anni dopo la chiusura dell' ASCOT-LLA. La mortalità per qualsiasi causa ( n=520 nel gruppo placebo e 460 nel gruppo atorvastatina) è rimasta significativamente più bassa nei bracci originariamente assegnati ad atorvastatina (HR 0,86, IC 0,76-0,98, P=0,02). Le morti per cause CV sono state inferiori nel gruppo atorvastatina, ma non significativamente (HR 0,89, IC 0,72-1,11, p=0,32) ed anche le morti per cause non-CV sono state significativamente ridotte (HR 0,85, IC 0,73-0,99, p=0,03) in soggetti precedentemente assegnati ad atorvastatina, soprattutto per diminuzione della mortalità per infezioni e malattie respiratorie.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA