CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Effetti di colasevelam in soggetti con sindrome metabolica

Fonte: Am J Cardiol 2011; 108(8): 1129-1135.

Colesevelam ha dimostrato di abbassare il colesterolo LDL e l’emoglobina glicata nei pazienti con diabete mellito di tipo 2. Questo studio ha valutato gli effetti di colesevelam nei soggetti non diabetici con sindrome metabolica. Venti uomini hanno completato lo studio, che consisteva di una fase di 8 settimane di trattamento con colesevelam (3.75 g/die) o placebo e una fase di 6 settimane di wash-out tra le due fasi dello studio. Dei 20 uomini, 17 assumevano statine. I livelli sierici di LDL-C, di trigliceridi, di glucosio e di emoglobina glicata sono stati misurati nelle ultime due settimane di ogni fase dello studio. Gli acidi grassi non esterificati e il 3-idrossibutirrato, l’insulina e la glicemia sono state misurate ad ogni ora per 5 ore a digiuno e durante un test di tolleranza al glucosio. Il trattamento con colesevelam ha ridotto l’LDL-C da 96±28 mg/dl a 78±32 mg/dl (p<0.006) e il colesterolo non HDL dell’8.2% (p=0.07). I trigliceridi sono aumentati del 17% (p<0.02). La glicemia a digiuno è stata ridotta di 5 mg/dl (p<0.03), mentre l’emoglobina glicata è rimasta invariata. Non sono stati osservati cambiamenti significativi riguardanti l’insulino-sensibilità dopo il test di tolleranza al glucosio. I livelli di acidi grassi non esterificati a digiuno sono stati significativamente ridotti con il trattamento, ma i livelli di 3-idrossibutirrato sono rimasti invariati. La soppressione insulino-mediata degli acidi grassi non esterificati durante il test di tolleranza al glucosio è stato significativamente meno efficace sia durante il trattamento che durante la fase di placebo. In conclusione, colesevelam ha significativamente ridotto il colesterolo LDL, anche quando i livelli di LDL-C basali erano già bassi per il trattamento con statina. Infine, l’aumento di trigliceridi con colesevelam potrebbe essere correlato con una minore soppressione degli acidi grassi non esterificati nello stato post-prandiale.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA