CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Fattori genetici e clinici associati a trombosi precoce dello stent post PCI

Fonte: JAMA 2011;306(16):1765-1774.

Nonostante la doppia terapia antiaggregante, la trombosi intra-stent rimane un evento devastante e imprevedibile dell’intervento di rivascolarizzazione coronarica percutanea (PCI) con applicazione dello stent. In questo studio caso-controllo francese, condotto in 10 diversi centri tra Gennaio 2007 e Maggio 2010, sono stati coinvolti 123 pazienti candidati a PCI che avevano avuto una precoce trombosi dello stent e di cui si possedessero i campioni di DNA vs 246 controlli senza trombosi dello stent. L’obiettivo era quello di verificare la correlazione tra la trombosi intra-stent e 23 diverse varianti genetiche. I risultati dello studio mostrano che i determinanti significativi di trombosi precoce intra-stent sono: lo stato metabolico rappresentato dal CYP2C19 (adjusted odds ratio [OR], 1.99; 95% CI, 1.47-2.69), il genotipo ABCB1 3435 TT (adjusted OR, 2.16; 95% CI, 1.21-3.88) ed il trasportatore ITGB3 PLA2 (adjusted OR, 0.52; 95% CI, 0.28-0.95). Tra i fattori non genetici che correlano con la trombosi intra-stent: l’urgenza della procedura di rivascolarizzazione (adjusted OR, 3.05; 95% CI, 1.54-6.07), lesioni complesse (American College of Cardiology/American Heart Association tipo F C) (adjusted OR, 2.33; 95% CI, 1.40-3.89), funzione ventricolare sinistra <40% (adjusted OR, 2.25; 95% CI, 1.09-4.70), diabete mellito (adjusted OR, 1.82; 95% CI, 1.02-3.24), l’uso di inibitori di pompa protonica (adjusted OR, 2.19; 95% CI, 1.29-3.75) e un più alto impiego di dosaggi più elevati di clopidogrel (adjusted OR, 0.73; 95% CI, 0.57-0.93). L’accuratezza discriminatoria del modello basato sui dati clinici è stata simile a quella del modello genetico (area sotto la curva, 0.73 [95% CI, 0.67-0.78] vs 0.68 [95% CI, 0.62-0.74], rispettivamente; P=0.34). Sicuramente la combinazione dei due metodi sarebbe la cosa migliore. In conclusione, questo studio ha identificato 3 geni e 2 fattori, correlati a clopidogrel (dose impiegata e utilizzo di PPI), associati in modo indipendente a trombosi precoce dello stent ma sono necessari ulteriori dati per validare l’accuratezza prognostica di tale metodo.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA