CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

I livelli di renina plasmatica negli ipertesi predicono la mortalità cardiovascolare e per tutte le cause

Fonte: American Journal of Hypertension (2011); 24 11, 1181-1186.

Nei soggetti ipertesi, i livelli di renina plasmatica, misurati attraverso la PRA (plasma renin activity), sono risultati associati alla mortalità cardiovascolare. Ben 3.791 soggetti, di età media di 52 anni, con ipertensione arteriosa, in trattamento farmacologico e con pressione arteriosa sistolica all’entrata ≥140 mmHg, sono stati coinvolti nello studio. La mortalità per tutte le cause è stata valutata dopo una media di 16 anni di follow up. I livelli di PRA sono stati misurati pre-trattamento, durante lo studio e per terzili. Nel lungo periodo di osservazione sono morti 804 soggetti, 360 (45%) per malattia cardiovascolare. La PRA è stata associata con la mortalità per tutte le cause e cardiovascolare ma non al cancro o alla mortalità non cardiovascolare. Nonostante il terzile T3 avesse una pressione sistolica media basale e al follow up più bassa del terzile T1 (rispettivamente 146 vs. 152 mmHg P<0.001 e 135 vs. 139 mmHg P<0.001), nel gruppo T3 si è registrata una mortalità per tutte le cause maggiore del 37% vs T1 (HR 1.37, 95% CI: 1.15–1.63, P< 0.001) ed una mortalità per cause cardiovascolari più alta del 70% (HR 1.70, 95% CI: 1.29–2.23, P<0.001). La differenza tra T3 e T1 in termini di mortalità per coronaropatia e IMA è stata maggiore di quanto registrato per tutte le patologie cardiovascolari. Da sottolineare che i livelli alti di PRA aumentavano anche la stima del rischio CV secondo Framingham. In conclusione, quindi, questo studio dimostra in modo solido come l’attività reninica nel soggetti ipertesi correli con la mortalità per tutte le cause e la mortalità cardiovascolare in modo indipendente e specifico.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA