CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

BMI e circonferenza vita significativamente associati allo sviluppo di condizioni ad alto rischio cardiovascolare

Fonte: Published online before print October 24, 2011, doi: 10.1161 HYPERTENSIONAHA.111.175125.

Un aumento del BMI (indice di massa corporea) e della circonferenza vita sono associati ad un rischio aumentato di sviluppare condizioni ad alto rischio cardiovascolare, quali diabete mellito (DM), alterata glicemia a digiuno, Ipertensione (IA) ed ipertrofia ventricolare sinistra (IVS). E' noto che l'obesità è associata ad un rischio maggiore di sviluppare DM, IA, e LVH. A tal proposito il prof. G. Mancia ed i suoi colleghi hanno valutato l'impatto nella popolazione generale del peso corporeo e dell'obesità viscerale sullo sviluppo di alterazioni nel metabolismo glucidico e sulle modificazioni della struttura cardiaca, oltre che sulla pressione sanguigna. Di 1.412 soggetti scelti a caso e rappresentativi della popolazione generale di Monza, sono stati valutati in 2 volte (nell'anno 1990/1991 e nell'anno 2000/2001) il BMI, la circonferenza vita, la pressione sanguigna (in ufficio, a casa, e con un monitoraggio ambulatoriale delle 24 ore), oltre che la glicemia a digiuno e la massa ventricolare sinistra (ecocardiograficamente). Erano considerate condizioni ad alto rischio: il DM, il peggioramento del controllo glucidico, la IA misurata a casa, in ufficio o al monitoraggio ambulatoriale delle 24h e l'IVS. L'incidenza di nuova insorgenza di DM; alterata glicemia a digiuno; IA ufficio, casa, e 24 ore, e IVS è aumentata progressivamente dal quintile più basso al quintile con i più alti valori di BMI. Dopo aggiustamenti per fattori confondenti il rischio di sviluppare DM, alterata glicemia a digiuno, IA in ufficio, casa e al monitoraggio ambulatoriale delle 24 ore e IVS risulta aumentato in modo significativo per ogni incremento di 1 kg/m2 di BMI e per 1 cm aggiuntivo di circonferenza vita (rispettivamente, 8,4% [p <0,01], il 9,5% [p <0,0001], 4,2% [p <0,0001], 3,9% [p <0.001], 2,5% [p <0,05], e il 5,1% [p <0.001] per BMI e del 3,2% [p <0.001], 3,5% [p <0,0001], 1,8% [p <0,0001], 1,5% [p <0,0001], 1,4% [p <0.001], e del 2,6% [p <0,0001] per la circonferenza vita).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA