CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Il test da sforzo con treadmill può smascherare una sindrome del QT lungo misconosciuta, in particolare il tipo LQT1

Fonte: Heart Rhythm Volume 8, Issue 11, Pages 1698-1704, November 2011.

Il test da sforzo con treadmill può smascherare con una buona accuratezza diagnostica i pazienti con sindrome del QT lungo misconosciuta, in particolare il tipo LQT1. Queste sono le conclusioni a cui sono giunti il dott. Justin M. Horner e colleghi che si sono proposti di valutare il significato diagnostico del valore di QTc al picco di esercizio e durante il periodo di recupero in pazienti con LQTS (sindrome del QT Lungo). In questo studio retrospettivo di pazienti sottoposti a test da sforzo con treadmill sono stati inclusi 82 pazienti con il tipo LQT1, 55 con il tipo LQT2, 18 pazienti con LQT3 ed 88 soggetti con genotipo negativo. L’operatore che calcolava le misure del QTc non era a conoscenza dei genotipi corrispondenti. E’ stato misurato il valore di QTc a riposo, al picco e dopo 1,2,3,4 e 5 minuti di recupero. Rispetto ai soggetti normali, il valore di QTc medio era maggiore in tutte le fasi in soggetti con LQT1 e LQT3 ed anche in tutte le fasi dei pazienti con il tipo LQT2 ad eccezione del valore al picco dello sforzo ed al 1 minuto di recupero (P<0.01). Inoltre, sono stati riscontrati dei parametri che permettono di identificare i pazienti con LQTS tipo LQT1 sia manifesta che nascosta da tutti gli altri soggetti (p<0.0001), cioè sia un valore assoluto di QTc ≥ 460 ms, durante la fase di recupero, sia un aumento paradossale, disadattato, del QTc, definito come il valore di QTc del recupero - il valore basale di QTc ≥ 30 ms (ΔQTc)

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA