CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

AIDA STEMI trial: pari efficacia dell’abciximab in somministrazione endovenosa o intracoronarica

Fonte: American Heart Association Scientific Session 2011, Orlando.

La somministrazione intracoronarica (IC) di anticoagulanti non è più efficace della IV (infusione endovenosa) nel migliorare gli outcomes rappresentati da: re-IMA o sviluppo di nuova HF (insufficienza cardiaca) o morte (end points primari) in pazienti con STEMI (infarto miocardico con sopraslivellamento del tratto ST). Questi sono i risultati dell’ AIDA STEMI trial (The Intracoronary Compared with Intravenous Bolus Abiciximab Application During Primary Percutaneus Coronary Intervention) presentati alla Scientific Session 2011 dell’AHA (American Heart Association) di Orlando. Dal luglio 2008 all’Aprile 2011, i ricercatori hanno arruolato nello studio 2.065 pazienti, di 22 diversi centri, sottoposti a PCI (angioplastica coronarica percutanea) che solitamente includevano anche il posizionamento di stent.Tutti i pazienti sono stati randomizzati a ricevere abciximab o mediante IV o attraverso somministrazione IC. Dai dati presentati dal dott. Thiele è emerso che non compare alcuna differenza tra i due bracci dello studio in termini di end points primari: a 90 giorni gli eventi Morte, re-IMA o nuova HF si sono verificati nel 7% dei soggetti con somministrazione IC ed in 7.6% di quelli con infusione IV. Unica differenza, statisticamente significativa (p=0.04), è stata rappresentata dall’incidenza di nuova HF a 90 giorni, maggiore nel gruppo con IV pari al 4,1% (38 pazienti di 932) versus 2,4% (22 di 935) del gruppo con somministrazione IC. "La somministrazione di abciximab IC" conclude il dott. Thiele “è sicura senza un significativo aumento di sanguinamento o altri problemi”.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA