CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Statine ed emorragia intracerebrale: non c’è una correlazione!!

Fonte: Circulation 2011; 124(20): 2233-2242.

Recentemente un grande studio randomizzato ha suggerito che la terapia con statine possa aumentare il rischio di emorragia intracerebrale. Questi autori hanno condotto una review sull’associazione tra assunzione di statine e emorragia intracerebrale. Sono stati inclusi i dati provenienti da 23 studi randomizzati e 19 studi osservazionali, per un totale di 248.391 pazienti e 14.784 emorragie intracerebrali. Le statine non sono risultate associate con un aumentato rischio di emorragia intracerebrale negli studi randomizzati (tasso di rischio 1.10; 95% intervallo di confidenza, 0.86-1.41), negli studi di coorte (tasso di rischio 0.94; 95% intervallo di confidenza 0.81-1.10), o negli studi caso-controllo (tasso di rischio 0.60; 95% intervallo di confidenza, 0.41-0.88). Una sostanziale eterogeneità è stata osservata per gli studi caso-controllo p=0.01, ma non per gli studi di corte (p=0.48) o per gli studi randomizzati (p=0.09). Quindi, questa review non sembra evidenziare un’associazione tra statine ed emorragia intracerebrale; anche se tale rischio fosse presente, sarebbe talmente piccolo da non superare i benefici sul rischio cardiovascolare derivante dall'impiego di questi farmaci.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA