CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Fluvastatina negli ipertesi con normali livelli di LDL: è utile?

Fonte: J Hypertens 2011; 29(9): 1757-1764.

I pazienti affetti da ipertensione arteriosa hanno un’alterata funzione endoteliale e un aumentato rischio cardiovascolare. Le statine sono state proposte come potenziale trattamento dell’ipertensione, anche nei soggetti con un colesterolo LDL normale. Questi autori hanno valutato se la fluvastatina riduca lo stress ossidativo e i parametri infiammatori e migliori la funzione endoteliale nei pazienti con ipertensione arteriosa e normali valori di colesterolo LDL. In questo studio cross-over, doppio-cieco e randomizzato, 26 pazienti con ipertensione arteriosa e valori di LDL-C inferiori a 160 mg/dl sono stati trattati per 2 settimane con placebo o fluvastatina 80 mg/die. Il grado di vasodilatazione endotelio-dipendente (EDV) è stato determinato come flusso all’avambraccio (FBF) in risposta ad un’infusione arteriosa di acetilcolina (ACH, 12 e 48 μg/min), e il grado di vasodilatazione endotelio dipendente (EIV) come la risposta dell’FBF al nitro prussiato (3.2 e 12.8 μg/min). Inoltre, è stato valutato il rapporto glutatione ridotto/ossidato (GSH/GSSG) nei globuli rossi, la capacità totale antiossidante nel plasma (TAC) e i livelli di proteina C-reattiva ad alta sensibilità (hs-CRP). La fluvastatina ha ridotto l’LDL-C da 118 ± 16 a 90 ± 25 mg/dl (P<0.0001), ma non ha avuto effetto sulla pressione arteriosa, il colesterolo HDL, o i trigliceridi. EDV e EIV non sono stati modificati dalla fluvastatina (aumento di FBF 48 μg/min: 339 ± 285% con placebo versus 268 ± 194% con fluvastatina, non significativo). Il rapporto GSH/GSSG, TAC e i livelli di hs-CRP sono risultati simili tra i due gruppi. Il trattamento con fluvastatina non ha migliorato la funzione endoteliale, lo stress ossidativo o l’infiammazione nei pazienti con ipertensione arteriosa e normali livelli di LDL-C. Questi dati vanno contro la potenziale utilità delle statine nell’ipertensione arteriosa in assenza di ipercolesterolemia o di altri fattori di rischio.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA