CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Pitavastatina nell'infarto: dati positivi su riduzione del colesterolo e prevenzione degli eventi

Fonte: Am J Cardiol 2011; 108(11): 1530-1535.

La pitavastatina è una potente statina che potrebbe giocare un ruolo importante nell’infarto miocardico acuto (AMI), ma ci sono dati limitati sulla sua efficacia e sicurezza nell’AMI. Questo studio ha arruolato 1.039 pazienti con AMI (74.0% uomini, età media 61.4 ± 12.6 anni) afferenti a centri di cardiologia interventistica per il trattamento percutaneo delle patologie coronariche. Pitavastatina 2 mg/die è stata routinariamente somministrata nei pazienti con AMI al tempo dell’insorgenza dei sintomi. Sono stati valutati i cambiamenti del profilo lipidico, i marcatori biochimici, gli effetti collaterali e la prognosi a 12 mesi. La percentuale di variazione del colesterolo LDL è stata -25.6% e il raggiungimento dell’obiettivo terapeutico si è avuto nel 70.5% dei casi a 12 mesi di osservazione. I livelli di creatinina fosfochinasi, i livelli di GOT, GPT e proteina C-reattiva ad alta sensibilità sono stati ridotti significativamente durante il primo mese di trattamento con pitavastatina e si sono mantenuti dopo 12 mesi di osservazione. Eventi cardiaci maggiori si sono verificati in 66 pazienti (7.3%). Morti per tutte le cause si sono verificate in 32 pazienti (3.5%) incluse 19 (2.1%) morti per cause cardiache e recidiva di infarto in 14 (1.6%) pazienti e necessità di rivascolarizzazione in 42 (4.7%) pazienti. In conclusione, la somministrazione di pitavastatina 2 mg/die in pazienti con AMI ha mostrato di dare una riduzione del 70.5% del colesterolo LDL con una buona tollerabilità ed è stata associata ad una prognosi favorevole a 12 mesi.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA