CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Sindrome di Brugada: nuovi criteri elettrocardiografici per la distinzione con il blocco di branca destro incompleto

Fonte: JACC 2011; 58: 2290-2298.

Scopo di questo studio pubblicato su JACC è quello di presentare nuovi criteri ECgrafici che ci possono aiutare a discriminare il "banale" blocco di branca destro incompleto dal pattern elettrocardiografico della Sindrome di Brugada tipo 2 e 3. A tale scopo sono stati studiati 38 pazienti con un pattern tipo Brugada 2 o 3 ed indirizzati a test farmacologico per eventuale slatentizzazione di patterndi Brugada tipico. Prima del test sono stati misurati (derivazioni V1 e/o V2 ) un angolo alfa (tra linea verticale e il downslope dell'onda r') ed un angolo beta (formato dall'upslope dell'onda S e il downslope dell'onda r') (vedi fig.1). I valori così determinati sono poi stati confrontati con gli stessi dopo il test farmacologico. L'angolo beta è risultato essere significativamente più ridotto nei pazienti non responsivi al test farmacologico (p<0.01). Il suo cut off ottimale è risultato essere di 58°, con un valore predittivo positivo del 73% ed un valore predittivo negativo del 87% per la conversione al pattern Brugada tipo 1. L'angolo alfa è risultato essere meno sensibile e specifico del beta. Pertanto, una "semplice" analisi all'ECG di base può aiutare a discriminare i portatori di un pattern di Brugada tipo 2 o 3 da portatori di blocco di branca destro incompleto.

Scarica figura in PPT - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA