CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Bosentan: effetti a lungo termine nell'ipertensione arteriosa polmonare secondaria a malattie cardiache congenite

Fonte: American Journal of Cardiology Volume 108, Issue 10 , Pages 1483-1488, 15 November 2011.

Il bosentan sembra essere ben tollerato a lungo termine nei pazienti con PAH-CHD, con o senza sindrome di Down. Queste sono le conclusioni di Oliver Monfred e colleghi che si sono proposti di valutare mediante un’analisi retrospettiva l'efficacia e la sicurezza a lungo termine del bosentan nei pazienti adulti con ipertensione arteriosa polmonare secondaria a malattie cardiache congenite (PAH-CHD). Dal ottobre 2007 al giugno 2010 sono stati raccolti prospetticamente dati di 39 pazienti con PAH-CHD (10 con sindrome di Down). Al basale e ad ogni follow-up (1 mese e 3, 6, 9, 12, 18 e 24 mesi) sono stati misurati diversi parametri: capacità di esercizio con il test del cammino dei 6 minuti (6MWT), la saturazione di ossigeno pre-test, enzimi epatici ed emoglobina. Dai risultati è emerso un significativo miglioramento (p<0,0001) della capacità di esercizio, valutata mediante il 6MWT, pari ad un valore medio di 54 m per un periodo di 2 anni di terapia nei pazienti con PAH-CHD senza sindrome di Down. Inoltre, è stato evidenziato che gli uomini avevano un 6MWT medio di 33 m maggiore rispetto alle donne (p<0,01). In tutti i pazienti, la saturazione di ossigeno,gli enzimi epatici ed i livelli di emoglobina erano rimasti stabili. Non ci sono state interruzioni da bosentan a causa di eventi avversi. In conclusione, i dati dello studio dimostrano che i pazienti con PAH-CHD senza Sindrome di Down possono ottenere benefici a lungo termine in termine di capacità di esercizio dopo il trattamento con bosentan. In particolare gli uomini più delle donne beneficiano di questa terapia. Comunque, bosentan sembra essere ben tollerato nei pazienti con PAH-CHD con o senza sindrome di Down.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA