CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Aumentato rischio, dose-dipendente, di diabete per soggetti in terapia con statine

Fonte: Current Opinion in Lipidology: December 2011 - Volume 22 - Issue 6 - p 460-466.

Le statine sono i farmaci più prescritti a livello mondiale con una comprovata capacità di ridurre gli eventi cardiovascolari maggiori. Dati recenti hanno rivelato che la terapia con statine è associata ad un aumentato rischio di sviluppare il diabete. I benefici cardiovascolari della terapia con statine sono chiaramente superiori al rischio di sviluppare il diabete. Tuttavia, i dati della letteratura suggeriscono la necessità di rendere i pazienti consapevoli di questo possibile rischio e la necessità di monitorare a tal proposito i pazienti, in particolare quelli sottoposti a dosi intensive. In questa recente meta-analisi dei più importanti trial sulle statine versus placebo e terapia standard sono stati inclusi più di 90.000 partecipanti e dall’analisi dei dati è emerso che la terapia con statine era associata ad un aumento del 9% di rischio di sviluppare il diabete. I dati recentemente pubblicati hanno, inoltre, confermato un effetto dose-dipendente della terapia con statine di sviluppare diabete, con un rischio del 12% più elevato di sviluppare diabete utilizzando dosi intensive rispetto a dosi moderate .Appare infatti che per ogni 3 pazienti che in terapia con statine sono protetti da eventi cardiovascolari maggiori, uno sviluppa diabete, anche se attualmente la presenza di un più alto rischio di diabete in soggetti in terapia con statine resta inspiegato.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA