CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

La calcificazione coronarica è predittore di malattia coronarica ostruttiva e l'aggiunta di calcificazione aortica ne aumenta il rischio

Fonte: International Journal of Cardiology Volume 153, Issue 2 , Pages 192-195, 1 December 2011.

La presenza di CA (calcificazione aortica) è stata associata alla MCO (malattia coronarica ostruttiva) stabile indipendentemente da fattori di rischio cardiovascolare, ma l'associazione sembra essere basata sulla stretta correlazione tra CA e CCo (Calcificazione Coronarica). Tuttavia, la CA quando presente in pazienti con CCo sembra avere un valore incrementale nel predire MCO. Questi sono le conclusioni a cui sono giunti Eung Ju Kim (Centro Cardiovascolare, Divisione di Cardiologia, Dipartimento di medicina interna di Seoul, Sud Korea) ed i suoi colleghi che si sono proposti di verificare se la CA potesse rappresentare un predittore di MCO indipendente da CCo e se questo potesse avere un valore aggiuntivo nel predire la MCO in soggetti con CCo. I ricercatori dello studio hanno arruolato 240 soggetti consecutivi,120 con MCO stabile (restringimento del lume ≥50%) e 120 controlli senza MCO, abbinati per fattori di rischio cardiovascolare. Cco, CA e MCO sono stati identificati e classificati mediante MSTC (Tomografia Computerizzata Multi Slides 64 strati). Dai risultati dello studio è emerso che la prevalenza di CA e CCo era significativamente più alta nei pazienti con MCO rispetto ai controlli (64% vs 48%, p=0,019 per CA; 57% vs 32%, p<0,001, per CCo). All'analisi univariata, l'odds ratio (OR) della presenza di CA nel predire MCO era pari a 1,91 (IC 95% 1,14-3,21) e l'OR di CCo nel predire MCO era pari a 2,82 (95% CI, 1,67-4,78). Dopo aver eseguito un aggiustamento per l'uno e per l'altro fattore, la CA non ha mantenuto una significativa associazione con la MCO, mentre persisteva l'associazione con la CCo (OR 2,52, 95% CI, 1,42-4,47). Comunque la presenza di entrambi i fattori CA e CCo rispetto all'assenza di entrambi è risultato essere un predittore per la MCO più potente rispetto alla CCo da sola (OR 3,37, IC 95% 1,78-6,36, p<0,001).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA