CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Exenatide settimanale superiore a insulina nel diabete mellito di tipo 2

Fonte: Congresso Mondiale di Diabetologia - Dubai 4-8 dicembre 2011.

Durante il Congresso Mondiale di Diabetologia 2011 si è dato grande risalto alle nuove categorie di farmaci antidiabetici e, in particolare, all’exenatide a rilascio prolungato (LAR) da somministrare sottocute una sola volta alla settimana che presto sarà disponibile anche in Italia. Questa formulazione di exenatide LAR ha dimostrato ottimi risultati sul controllo glicemico, riducendo il numero di eventi avversi gastrointestinali rispetto all’exenatide classica da somministrare due volte al giorno. Durante il Congresso sono stati presentati i dati dello studio DURATION 3 in cui exenatide LAR è stata paragonata ad insulina glargine in pazienti con diabete mellito di tipo 2 con un controllo glicemico non ottimale con la terapia in atto per 26 settimane. I risultati sono stati a favore di exenatide LAR: i cambiamenti di HbA1c sono stati maggiori nei pazienti in terapia con exenatide LAR (-1,5%, p<0,05), rispetto a quelli in terapia con glargine (-1,3%, p<0,06), con una differenza tra i trattamenti di -0,16% (p=0,017). I pazienti trattati con exenatide LAR, inoltre, hanno perso 2,6 kg di peso, mentre quelli in terapia con glargine hanno avuto un incremento ponderale di +1,4 kg, con una differenza tra i due gruppi statisticamente significativa (p<0,001). Exenatide LAR, quindi, si è dimostrata efficace anche rispetto ad insulina e ha dimostrato di portare anche ad una perdita di peso che, come è stato detto più volte, contribuisce a ridurre l’insulino-resistenza periferica tessutale.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA