CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Studio ALPHEE: ennesimo fallimento di nuovi antiaritmici..

Fonte: Circulation 2011; 124: 2649-2660.

Studio presentato all'ultimo AHA (e ve ne abbiamo già dato notizia sul giornale...). Il Celivarone è un nuovo agente antiaritmico sviluppato per il trattamento delle aritmie ventricolari. Questo studio ha valutato l'efficacia e la sicurezza di celivarone nella prevenzione degli interventi e la mortalità in pazienti con defibrillatore impiantabile (ICD). In questo studio randomizzato il celivarone (50, 100 o 300 mg/die) è stato valutato rispetto a placebo in doppio cieco, controllato con placebo, a gruppi paralleli di studio. L'amiodarone (200 mg/die dopo dose di carico di 600 mg/die per 10 giorni) è stato utilizzato come un calibratore. Sono stati randomizzati un totale di 486 pazienti con frazione di eiezione ventricolare sinistra ≤ 40% e almeno 1 intervento dell'ICD per tachicardia ventricolare o fibrillazione ventricolare nel mese precedente o impianto di ICD nel mese precedente per documentati tachicardia ventricolare / fibrillazione ventricolare. La durata mediana del trattamento è stata di 9 mesi. La proporzione di pazienti con un intervento appropriato dell'ICD o morte improvvisa è stata di 61,5% nel gruppo placebo, 67,0%, 58,8% e 54,9% nel celivarone 50 -, 100 - e 300-mg rispettivamente e 45,3% nel gruppo amiodarone. Hazard ratio versus placebo per l'end point primario variava da 0,860 per celivarone 300 mg a 1,199 per celivarone 50 mg. Nessuno dei paragoni rispetto al placebo erano statisticamente significativi. Celivarone tuttavia ha mostrato un accettabile profilo di sicurezza. Pertanto il celivarone non è stato efficace per la prevenzione di interventi ICD o morte improvvisa.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA