CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Sindromi coronariche acute: soffrono di più gli uomini o le donne?

Fonte: European Heart Journal Volume32, Issue24Pp. 3107-3114.

Una migliore comprensione dei sintomi di ischemia miocardica è necessaria per migliorare la tempestività del trattamento per sindromi coronariche acute (ACS). La correlazione con il sesso maschile o femminile è stata indagata con intervento coronarico percutaneo (PCI), gonfiando il palloncino, come un modello di ischemia miocardica. Sono stati reclutati e valutati in modo prospettico pazienti non sottoposti di recente a PCI, senza instabilità emodinamica o blocco di branca sinistra o senza occlusione coronarica acuta. Pre-procedura sono state registrate le descrizioni di preesistenti sintomi con questionari non preimpostati. Il gonfiaggio del palloncino è stato mantenuto per 2 minuti o fino ad un disagio moderato od il verificarsi dell’instabilità clinica. Durante la procedura i soggetti sono stati esaurientemente interrogati sul loro sintomi. I dati registrati mediante ECG sono stati raccolti durante la procedura. Il campione finale è stato di 305 pazienti [39,7% donne, età media 63,9 (± 10,6)]. Non sono state trovate differenze tra i sessi associati a caratteristiche di angor o sintomi tipicamente ischemici, indipendentemente dallo stato ischemico. Le donne avevano più probabilità di descrivere irradiazione alla gola / o alla mascella [odds ratio: 2,91; intervallo di confidenza 95%: 1,58-5,37], anche dopo aggiustamento statistico per variabili cliniche e demografiche, ma non sono state riscontrate altre differenze tra sessi.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA