CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Angioplastica primaria nell'infarto miocardico acuto con blocco di branca destra

Fonte: European Heart Journal Volume 33, Issue1 Pp. 86-95.

Le attuali linee guida raccomandano la terapia di riperfusione quando si affronta un infarto miocardico acuto (IMA) con sopraslivellamento del tratto ST o con blocco di branca sinistra (BBS). Sorprendentemente, il blocco di branca destro (BBD) non è elencato come indicazione per la terapia di riperfusione. Questo studio ha analizzato i pazienti con infarto miocardico acuto, che si presentano con BBD [con o senza emiblocco anteriore sinistro (LAH) o emiblocco posteriore sinistro (LPH)] confrontandoli con quelli che presentano BBS o con altri modelli elettrocardiografici (ECG). È stata analizzata una coorte di 6.742 pazienti con infarto miocardico acuto ammessi negli otto ospedali partecipanti. Caratteristiche cliniche di base, i modelli di ECG, le angiografie coronariche, ed i dati ecocardiografici sono stati correlati con le terapie di riperfusione utilizzate e con i risultati degli interventi in ospedale. Il BBD era presente nel 6,3% dei pazienti con IMA: 2,8% presentava solo un BBD, 3,2% BBD + LAH e 0,3% BBD + LPH. TIMI 0 nell’IMA con interessamento monovasale era presente nel 51,7% dei pazienti con BBD contro il 39,4% dei pazienti con BBS (P=0,023). L’intervento coronarico percutaneo (PCI) è stato effettuato nell’80,1% dei pazienti con BBD vs 68,3% dei pazienti BBS (P<0,001). La mortalità in ospedale dei pazienti BBD è stata simile a BBS (14,3 vs 13,1%, P=0,661). I pazienti con nuovi blocchi o presumibilmente di nuova insorgenza avevano una maggiore incidenza di shock cardiogeno (BBS 15,8% e BBD 15,4%) in tutti i sottogruppi all’ECG. L’intervento coronarico percutaneo è stato effettuato più frequentemente (84,8%) nei pazienti con BBD nuovo o presumibilmente nuovo rispetto ad altri pazienti con blocchi (BBD precedente 66,0%, vecchio BBS 62,3%, BBS nuovo o presumibilmente nuovo 73,0%). La mortalità ospedaliera è risultata più alta (18,8%) tra i pazienti che si presentano con un BBD nuovo o presumibilmente nuovo, seguito dal gruppo con BBS nuovo o presumibilmente nuovo (13,2%), vecchio BBS (10,1%), e vecchio BBD (6,4%). Tra i 35 pazienti con occlusione acuta sinistra dell'arteria coronaria principale, il 26% ha presentato un BBD (per lo più con LAH) sull'ECG all’ammissione.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA