CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Fattori associati al miglioramento della frazione di eiezione nello scompenso: i risultati dello studio IMPROVE-HF

Fonte: Am Heart J 2012; 163(1): 49-56.e2.

I dati disponibili suggeriscono che il miglioramento nella frazione di eiezione ventricolare sinistra (LVEF) è il maggiore predittore di sopravvivenza nello scompenso cardiaco (HF). Sebbene certi fattori siano associati ad un miglioramento nella LVEF in pazienti selezionati con HF arruolati in vari studi clinici, si conosce relativamente poco di quanto accade nella pratica clinica. Lo studio IMPROVE HF ha valutato i cambiamenti nella LVEF e i fattori ad essa associati nei pazienti ambulatoriali con un HF sistolico o con una ridotta LVEF post-infarto dopo 24 mesi di osservazione. I dati sono stati analizzati per gruppi di pazienti basati sul miglioramento assoluto nella LVEF (<0%, da 0 a ≤10% e >10%) dal basale a 24 mesi e sul cambiamento nella LVEF. Un totale di 3.994 pazienti è stato considerato per l’analisi. La LVEF è passata da un basale di 25.8% a 32.3% (+6.4%) a 24 mesi (p<0.001) e il 28.6% dei pazienti ha avuto un miglioramento >10% della frazione di eiezione (da 24.5% a 46.2%, 92% di miglioramento relativo). Età e razza sono risultati simili tra i vari gruppi. Un’analisi multi-variata ha dimostrato che il sesso femminile, il non avere avuto un infarto miocardico pregresso, l’avere un HF a patogenesi non ischemica e il non usare la digossina hanno portato ad un miglioramento >10% della LVEF. Tra i pazienti con HF circa un terzo ha avuto un miglioramento >10% dell’LVEF a 24 mesi. Questi dati mostrano che l’HF non è sempre una patologia progressiva e che la differenziazione dei differenti tipi di HF potrebbe essere la base per ulteriori studi per individuare nuovi target terapeutici.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA