CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Leakeage peri-valvolari dopo TAVI transapicale

Fonte: J Am Coll Cardiol, 2012; 59:211-221.

L'obiettivo di questo studio è stato di valutare i risultati dell'impianto della valvola aortica transcatetere (TAVI) sulla base del risultato ecografico in particolare in relazione al grado di insufficienza paravalvolare. Come noto, in caso di procedure chirurgiche, la presenza di leakeage perivalvolari in genere porta ad una correzione del vizio immediatamente in sala operatoria... E le perdite paravalvolari sono la principale preoccupazione dopo la TAVI. Un totale di 358 pazienti sono stati sottoposti a TAVI, tutte con accesso transapicale (con tecnica modificata). In pratica, una seconda redilatazione è stata eseguita in 18 pazienti (5%). Al termine della procedura, 186 pazienti (52%) non avevano rigurgito paravalvolare o transvalvolare. Nei rimanenti 172 pazienti, il rigurgito paravalvolare è stato osservato in 113 (32%), mentre le insufficienze transvalvolari in 47 (13%). Entrambi i tipi di perdite sono state registrate in 12 pazienti (3%). La perdita è stata quantificata minima in 88 pazienti (25%), lieve in 82 (23%) e moderata in 2 (0,6%). L'analisi multivariata ha identificato il sesso maschile, la classe funzionale IV NYHA (New York Heart Association) come principali predittori di insufficienza post-procedurale. La mortalità complessiva è stata del 5 ± 1% a 30 giorni, 14 ± 2% a 6 mesi, il 17 ± 2% a 1 anno, e 33 ± 4% a 2 anni.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA