CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

La frequenza cardiaca e un forte predittore di mortalità nello STEMI rivascolarizzato con PCI

Fonte: Eur Heart J 2012; 33(1): 96-102.

Nei pazienti con coronaropatia, il valore prognostico della frequenza cardiaca è stato principalmente valutato nei pazienti con disfunzione ventricolare sinistra. I pazienti con infarto miocardico con elevazione del tratto ST (STEMI) sono correntemente trattati con angioplastica coronarica percutanea (PCI) e in questa popolazione di pazienti la relazione tra frequenza cardiaca e mortalità durante un periodo osservazionale di un anno non è stata investigata. La popolazione di questo studio comprende 1.453 pazienti con STEMI trattati con PCI. La frequenza a riposo è stata misurata prima della dimissione e tutti i pazienti sono stati seguiti nel tempo per un periodo medio di 40 mesi. Durante questo periodo 83 (6%) pazienti sono morti di cui 52 (4%) per cause cardiovascolari. Dopo un aggiustamento per i vari fattori confondenti come la presenza di un infarto maggiore o la presenza di scompenso, è risultato che la frequenza cardiaca alla dimissione è un forte predittore di mortalità. I pazienti con frequenza cardiaca ≥70 b.p.m. hanno un rischio aumentato di due volte di mortalità per cause cardiovascolari a 1 e 4 anni rispetto ai pazienti con una frequenza <70 b.p.m. Inoltre, ogni aumento di 5 b.p.m. della frequenza cardiaca alla dimissione è stato associato con un aumentato rischio del 29% e del 24% di mortalità cardiovascolare a 1 e 4 anni, rispettivamente. Nei pazienti con STEMI trattati con PCI, la frequenza cardiaca è un importante predittore di mortalità a 4 anni.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA