CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Controllo della pressione sistolica per prevenire l'ESRD

Fonte: Arch Intern Med. 2012;172(1):41-47.

Il trattamento dell’ipertensione è difficoltoso nell’insufficienza renale cronica (IRC) e gli obiettivi di pressione arteriosa rimangono controversi. L'associazione tra le varie componenti della pressione arteriosa e il rischio di malattia renale allo stadio terminale (ESRD) non è ben noto. Sono state studiate le associazioni di pressione arteriosa sistolica e diastolica (PAS e PAD) e la pressione pulsatoria (PP) con il rischio di ESRD in 16.129 partecipanti al Kidney Early Evaluation Program (KEEP) con un filtrato glomerulare stimato di 60 mL/min/1.73 m2.  Inoltre, sono state stimate la prevalenza e le caratteristiche associate all’ipertensione non controllata (PAS ≥ 150 o PAD ≥ 90 mmHg). L’età media dei partecipanti era di 69 (±12) anni, il 25% erano neri, il 6% erano ispanici e il 43% era affetto da diabete mellito. In 2,87 anni, ci sono stati 320 eventi di ESRD. Una PAS di 140 mmHg o superiore era associata ad un maggior rischio di ESRD. Dopo correzione per sesso ed età, confrontati con valori di PAS inferiori a 130 mmHg, gli hazard ratio (HR) erano 1,08 (95% CI, 0,74-1,59) per la PAS compresa tra 130 e 139 mmHg, 1.72 (95% CI, 1,21-2,45) per PAS compresa fra  140 e 149 mmHg e 3.36 (95% CI, 2,51-4,49) per PAS di 150 mmHg o superiore. I pazienti con PAD di 90 mmHg o superiore erano a più elevato rischio di ESRD rispetto a pazienti con PAD compresa tra 60 e 74 mmHg (HR 1,81, 95% CI, 1,33-2,45). Una PP ≥ 80 mmHg era associata a un maggior rischio di ESRD (HR, 1,44 [95% CI, 1,00-2,07]) rispetto a PP <50 mmHg. La correzione per PAS attenuava questa associazione. Oltre il 33% dei partecipanti soffriva di ipertensione non controllata (PAS ≥ 150 mmHg o PAD ≥ 90 mmHg) e, soprattutto, di ipertensione sistolica isolata (54%). In questo grande e variegato campione di comunità, la PAS elevata sembra correlare maggiormente con il rischio di progressione a ESRD. Questo rischio inizia per PAS di 140 mmHg piuttosto che l'obiettivo attualmente raccomandato di meno di 130 mmHg ed era più alto tra i pazienti con PAS di 150 mmHg.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA