CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Ruolo dell'insulino-resistenza sul rischio di ipertensione in età pediatrica

Fonte: Journal of Hypertension: February 2012 - Volume 30 - Issue 2 - p 327-335.

Lo scopo del presente studio è stato quello di valutare se la resistenza all'insulina (valutata attraverso l’homeostasis model assessment index - HOMA) abbia un effetto sulla pre-ipertensione e sul rischio di ipertensione nei bambini dopo aver riconosciuto il ruolo di BMI e del rapporto circonferenza vita-altezza. È stato studiato un campione di 377 bambini di 10,5 ± 2,3 anni, con prima diagnosi di ipertensione o storia familiare di malattie cardiovascolari. L'indice HOMA è stato normalizzato da un modello di regressione lineare tra BMI, rapporto circonferenza vita-altezza e stato puberale. Il ruolo del BMI e del rapporto circonferenza vita-altezza sul rischio di pre-ipertensione e di ipertensione è stata confermato. Quando l’indice HOMA standardizzato è stato aggiunto al BMI o al rapporto circonferenza vita-altezza in un modello multivariato, ha dato un significativo contributo indipendente supportando la valutazione del rischio di pre-ipertensione e di ipertensione. Il ruolo di indice HOMA è stato confermato quando sono stati analizzati i valori continui di pressione arteriosa sistolica e diastolica (standardizzato per età, sesso e altezza), al posto delle categorie di ipertensione. In conclusione, questi risultati supportano l'ipotesi che, nei bambini, la resistenza all'insulina ha un ruolo nella patogenesi dell’ipertensione indipendente da obesità, distribuzione del grasso e pubertà.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA