CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

PCI nello STEMI: accesso radiale batte femorale 4 a 0!!!

Fonte: Heart 2012 Feb; 98(4): 303-11.

Sembra non ci sia storia!! l’accesso radiale si è dimostrato essere superiore all’accesso femorale per almeno 4 buoni motivi. Il dott Marmas ed i suoi colleghi hanno raccolto in questa metanalisi tutti gli studi randomizzati e controllati che mettevano a confronto i risultati dell’approccio transradiale rispetto al transfemorale, nei pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento ST (STEMI), per meglio definire quale fosse la tecnica migliore in termini di mortalità, MACE (eventi cardiaci avversi maggiori), sanguinamenti maggiori e complicazioni relative ai siti di accesso. La metanalisi ha incluso nove studi per un totale di 2.977 pazienti con STEMI. Dai risultati ottenuti l’approccio transradiale è risultato essere associato ad una significativa riduzione della mortalità (OR 0,53, IC 95% 0,33-0,84, p=0,008), di MACE (OR 0,62, IC 95% da 0,43-0,90, p=0,012), di eventi di sanguinamento maggiore (OR 0,63, 95% CI 0,35-1,12, p=0,12) e di complicazioni relative al sito di accesso (OR 0,30, IC 95% 0,19-0,48, p<0,0001) rispetto all’utilizzo delle via femorale. La metanalisi supporta quindi l'uso preferenziale dell’accesso radiale per la PCI negli STEMI.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA