CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Il modello COACH: utile per predire la sopravvivenza dopo scompenso cardiaco

Fonte: Eur J Heart Fail 2012; 14(2): 168-175.

Lo scopo di questo studio è stato creare un modello per predire la sopravvivenza e il rischio di ospedalizzazione scompenso relata in pazienti dimessi dall’ospedale con diagnosi di scompenso cardiaco acuto. Il modello è stato derivato dalla coorte dello studio COACH (Coordinating Study Evaluating Outcomes of Advising and Counseling in Heart Failure), uno studio multicentrico, randomizzato e controllato, condotto su 1.023 pazienti dimessi dopo ospedalizzazione per scompenso. La validazione è stata ottenuta sulla coorte FINN-AKVA (Finish Acute Heart Failure Study), uno studio prospettico, multicentrico, condotto su 620 pazienti ospedalizzati per scompenso cardiaco acuto. La sopravvivenza effettiva vs quella predetta a 18 mesi è stata 72.1% vs. 72.3% nella coorte di derivazione e 71.4% vs. 71.2% nella coorte di validazione. I valori corrispondenti della statistica c sono stati 0.733 [95% intervallo di confidenza (CI) 0.705-0.761] e 0.702 (95% CI 0.663-0.744), rispettivamente. L’accuratezza del modello nel predire l’ospedalizzazione è risultato eccellente. Il modello COACH predice accuratamente la sopravvivenza ed il rischio di ospedalizzazione per scompenso nei pazienti acuti, suggerendo che potrebbe diventare un buon strumento da utilizzare nella pratica clinica.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA