CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Decisione dell'EMEA su orlistat: i benefici superano i rischi!

Fonte: www.ema.europa.eu del 16 febbraio 2012.

L’Agenzia Europea del farmaco aveva iniziato, lo scorso settembre, una revisione sul farmaco anti-obesità orlistat, dopo alcuni rari casi di grave danno epatico riportati dopo la sua assunzione. La decisione dell’EMEA è stata resa pubblica martedì ed è stato deciso che il farmaco è efficace per il trattamento degli obesi o dei soggetti in sovrappeso con un BMI di 28 o superiore. Comunque, l’agenzia ha raccomandato l'aggiornamento del foglietto illustrativo riguardante il rischio di danno epatico, anche se molto raro. Sono stati riportati 21 casi di grave danno epatico attribuiti ad orlistat tra il 1997 e il 2011. Dai dati riportati, emerge che i benefici superano di gran lunga i rischi. Dopo il ritiro degli altri farmaci antiobesità rimonabant e sibutramina, orlistat resta l’unico anoressizzante ancora in commercio.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA