CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Rischio cardiometabolico ed attività fisica in bambini ed adolescenti

Fonte: JAMA 2012; 307(7): 704-712.

Attualmente esistono dati a riguardo della contemporanea associazione tra attività fisica e durata della vita sedentaria come fattori di rischio cardiometabolico nei bambini sani. Perciò è stata misurata la serie di associazioni indipendenti combinando come dati il tempo oggettivamente misurato per lo svolgimento di attività fisica da moderata a intensa (MVPA) ed il tempo di inattività e sedentarietà come fattori di rischio cardiometabolico. I dati sono stati raccolti su una popolazione proveniente da 14 studi tra il 1998 e il 2009 comprendenti 20.871 bambini (di età 4-18 anni). Il tempo trascorso in MVPA e il tempo da sedentari sono stati misurati utilizzando modelli di accelerometria. Le associazioni indipendenti tra il tempo in MVPA e il tempo da sedentari, con i risultati ottenuti, sono state esaminate utilizzando una metanalisi. I partecipanti sono stati stratificati per terzili di MVPA e di tempo da sedentari. Outcome principali erano: misure di circonferenza vita, pressione arteriosa sistolica, trigliceridi a digiuno, lipoproteine ad alta densità di colesterolo e insulinemia. Risultati dei tempi (media [SD] min/d) accumulati dai bambini in MVPA e in sedentarietà sono stati 30 (21) e 354 (96), rispettivamente. Il tempo in MVPA era significativamente associato con tutti i risultati cardiometabolici indipendentemente da sesso, età, tempi monitorati, il tempo trascorso da sedentari, e la circonferenza vita. Il tempo da sedentari non era associato a qualsiasi risultato indipendentemente dal tempo in MVPA. Nelle analisi combinate, livelli più elevati di MVPA sono stati associati con migliori fattori di rischio cardiometabolico rispetto ai terzili di tempo da sedentari. Le differenze nei risultati tra MVPA intensa e moderata sono risultate maggiori a parità di un tempo inferiore di vita sedentaria. Le differenze medie della circonferenza addominale tra i terzili inferiore e superiore di MVPA erano 5.6 cm (95% CI, 4.8-6.4 cm) per un tempo elevato da sedentari e 3,6 cm (95% CI, 2.8-4.3 cm) per un basso tempo da sedentari. La media delle differenze di pressione arteriosa sistolica per vita sedentaria lunga e breve erano rispettivamente 0,7 mm Hg (95% CI, -0.07 a 1.6) e 2,5 mm Hg (95% CI, 1,7-3,3), e per le lipoproteine ad alta densità di colesterolo le differenze erano -2,6 mg/dL (95% CI, da -1,4 a -3,9) e -4,5 mg/dL (95% CI, -3,3 a -5,6), rispettivamente. Le differenze medie per insulina e trigliceridi hanno mostrato una variazione simile. In studi prospettici (N = 6.413 a 2,1 anni di follow-up), MVPA e il tempo da sedentari non sono stati associati con la circonferenza vita al follow-up, ma una circonferenza vita superiore al basale era associato ad una maggiore quantità di tempo da sedentari al follow-up. In conclusione, un tempo MVPA superiore da parte di bambini e adolescenti è associato con migliori fattori di rischio cardiometabolico indipendentemente dalla quantità di tempo sedentario.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA