CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

L'Acido ursidesossicolico migliora il flusso di sangue periferico ed i marcatori di funzionalità epatica in pazienti con CHF

Fonte: J Am Coll Cardiol, 2012; 59:585-592.

L'UDCA (acido ursidesossicolico) è ben tollerato nei pazienti con CHF (insufficienza cardiaca cronica), migliora il flusso di sangue periferico ed è associato anche ad un miglioramento dei marcatori di funzionalità epatica. L'UDCA è un acido biliare, ha proprietà anti-infiammatorie e citoprotettive e può contribuire alla formazione di micelle miste attorno al liposaccaride. In considerazione del fatto che queste proprietà possono contribuire a migliorare il flusso del sangue periferico nei pazienti con CHF, i ricercatori hanno voluto valutare gli effetti dell'UDCA sulla funzione endoteliale e sui marker infiammatori nei pazienti con CHF. In questo studio prospettico, singolo centro, in doppio cieco, randomizzato, placebo-controllato sono stati inclusi 17 pazienti clinicamente stabili di sesso maschile con CHF (classe funzionale New York Heart Association II/III, frazione di eiezione ventricolare sinistra <45%). I pazienti hanno ricevuto in ordine casuale UDCA 500 mg due volte al giorno per 4 settimane e placebo per altre 4 settimane. L'end point primario era il picco di flusso di sangue periferico post-ischemico al braccio. Sedici pazienti hanno completato lo studio. L'UDCA è stato ben tollerato in tutti i pazienti. Rispetto al placebo, l'UDCA ha migliorato il picco di flusso di sangue post-ischemico nel braccio (+18%, p=0,038), ed è stato evidenziato un trend verso un migliore picco di flusso di sangue post-ischemico nella gamba (+17%, p = 0,079). La funzione epatica è migliorata: rispetto al placebo, i livelli di gamma -glutamil transferasi, aspartato transaminasi, ed i livelli di recettore solubile del fattore di necrosi tumorale α 1 sono state inferiori dopo il trattamento con UDCA rispetto a dopo placebo (p <0,05). Non c' è nessun cambiamento nel test del cammino di 6 minuti o nella classe funzionale New York Heart Association, ed i livelli di fattore di necrosi tumorale α e l'interleuchina-6 sono rimasti invariati o aumentati rispetto al placebo.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA