CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Calcio a livello coronarico: un indice di maggiore esposizione al rischio di eventi CV negli ipertesi diabetici

Fonte: Am J Cardiol 2012; 109(6): 844-850.

Lo scopo di questo studio è stato stratificare gli ipertesi adulti con diabete ad alto o basso rischio cardivoascolare a seconda della presenza o meno di calcio a livello delle arterie coronariche (CAC). Lo studio ha incluso 423 pazienti, un sottogruppo dei partecipanti allo studio International Nifedipine Study: Intervention as Goal for Hypertension Therapy. Tutti i pazienti erano senza patologia CV e hanno completato i 3 anni di osservazione. Un totale di 268 pazienti ha completato l’osservazione a 15 anni. Il gruppo in studio è stato diviso in 4 sottogruppi a seconda della presenza o meno di diabete e CAC ed è stato analizzato per un primo evento CV. Dei 423 pazienti, 164 (39%) avevano DM. Gli eventi cardiovascolari si sono verificati in 41 pazienti durante i primi 3 anni e in 111 dei 268 pazienti durante l’osservazione sul lungo termine. Il tasso di eventi CV è stato maggiore nei pazienti con DM e CAC rispetto a quelli senza (15% vs 7% dopo 3 anni e 52% vs 32% dopo 15 anni). In conclusione, i soggetti ipertesi con diabete possono essere stratificati in base alla presenza o meno di CAC come soggetti ad alto o basso rischio cardiovascolare.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA