CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Ictus criptogenetico e forame ovale pervio

Fonte: N Engl J Med 2012; 366:991-999 March 15, 2012.

La prevalenza di forame ovale pervio nei pazienti con ictus criptogenetico è superiore a quella della popolazione generale. La chiusura del forame con un dispositivo percutaneo è spesso raccomandata in tali pazienti, ma non è noto se questo intervento riduca realmente il rischio di recidive di ictus. È stato condotto uno studio multicentrico, randomizzato, open-label tra la chiusura percutanea del forame rispetto alla sola terapia medica in pazienti tra 18 e 60 anni che avevano presentato un ictus criptogenetica o un attacco ischemico transitorio (TIA) e avevano un forame ovale pervio. L'end point primario composito valutava la recidiva di ictus o di attacco ischemico transitorio durante 2 anni di follow-up, la morte per qualsiasi causa durante i primi 30 giorni o la morte per cause neurologiche tra 31 giorni e 2 anni. Lo studio ha arruolato un totale di 909 pazienti. L'incidenza cumulativa dell'end point primario è stata del 5,5% nel gruppo di chiusura del forame pervio (447 pazienti) rispetto al 6,8% nel gruppo di terapia medica (462 pazienti) (hazard ratio aggiustato, 0,78, 95% di confidenza intervallo 0,45-1,35, p=0,37). I rispettivi tassi erano 2,9% e 3,1% per l'ictus (p=0,79) e il 3,1% e 4,1% per TIA (P=0,44). Nessun decesso si è verificato nei primi 30 giorni in entrambi i gruppi e non ci sono stati decessi per cause neurologiche nel corso de 2 anni di follow-up. Nei pazienti con ictus criptogenetico o TIA e con un forame ovale pervio, la chiusura percutanea del forame stesso non ha offerto un maggiore beneficio rispetto la sola terapia medica per la prevenzione delle recidive di ictus o TIA.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA