CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

By pass aortocoronarico vs DES in lesioni del TC: risultati simili a 5 anni

Fonte: Catheterization and Cardiovascular Interventions  DOI: 10.1002/ccd.23369.

Impianto di DES (stent a rilascio di farmaco) su lesioni ostiali del TC (tronco comune sinistro) ha mostrato a 5 anni risultati simili di morte, eventi avversi e TVR (rivascolarizzazione del vaso target) rispetto al BPAC (bypass Aorto Coronarico). Queste sono le conclusioni dott. Seung-Whan Lee ed i suoi colleghi che hanno osservato 263 pazienti con lesione ostiale del TC inclusi nel MAIN-COMPARE registry, di cui 123 trattati con PCI (intervento coronarico percutaneo) ed impianto di DES e 140 con BPAC. Di tutti i pazienti è stata confrontata la sopravvivenza complessiva a 5 anni e la percentuale di sopravvivenza libera dall’outcome composito di morte, IM (infarto miocardico-Q) o ictus e quella libera da TVR. Una prima analisi ha mostrato l’assenza di differenze significative tra quelli sottoposti a PCI ed impianto di DES e quelli sottoposti a BPAC in termini di sopravvivenza complessiva (95% intervallo di confidenza (CI) per l'hazard ratio (HR): 0,44-1,77, P=0,71), di sopravvivenza libera dagli esiti compositi (morte, infarto miocardico onda Q o ictus) (95% CI per HR: 0,41-1,63, P=0,56) e di sopravvivenza libera da TVR (95% CI per HR: 0,79-5,03, P=0,14). Neanche l'analisi di regressione aggiustata multivariata di Cox ha evidenziato significative differenze tra i due gruppi per TVR (95% CI per HR: 0,52-3,79, P=0,49), morte (95% CI per HR: 0,79-2,82, P=0,22) e l’outcome composito di morte, infarto miocardico onda Q o ictus (95% CI per HR: 0,65-2,57, P=0,46).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA