CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

La diagnosi di cancro aumenta suicidio e morte cardiovascolare

Fonte: NEJM 2012; 366: 1310–1318.

Dai dati riportati da questa ricerca, sembra infatti che dopo aver ricevuto una diagnosi di cancro, i pazienti hanno presentato un aumentato rischio di suicidio e di morte cardiovascolare. Questi risultati, pubblicati sul New England Journal of Medicine, sono il frutto di un ampio studio di coorte in cui i ricercatori hanno scelto di concentrarsi sul periodo immediatamente dopo una diagnosi di cancro al fine di indagare le gravi conseguenze dello stress psicologico indotto da tale informazione. Il dott. Fang Fang (Karolinska Institute di Stoccolma, Svezia) e il suo team hanno identificato 534.154 pazienti che avevano ricevuto una prima diagnosi di cancro nel periodo di studio, compreso tra il 1991 ed il 2006. Tra tutti i pazienti inclusi: 95.786 avevano diagnosi di cancro alla prostata, 74.977 di cancro al seno, 62.719 di cancro del colon-retto, 47.169 di melanoma o un altro cancro della pelle, 36.648 di cancro di natura linfatica o tumore ematopoietico, 34.743 di cancro ai polmoni, e 13.447 con tumori del sistema nervoso centrale. Oltre a queste forme comuni di cancro, sono stati raggruppati anche 26.335 pazienti a cui era stato diagnosticato un tumore altamente fatale (per esempio, dell'esofago, del fegato e del pancreas). Dai risultati dello studio è stato evidenziato che, rispetto a individui privi di tumore, il RR (rischio relativo) di suicidio tra i pazienti che avevano ricevuto una diagnosi di cancro era 12,6 (29 pazienti) durante la prima settimana post diagnosi, e 3,1 (260 pazienti) durante il primo anno. Il più alto rischio relativo è stato osservato per i tumori dell'esofago, del fegato e del pancreas, che sono i tipi più mortali di cancro. Mentre il RR di morte cardiovascolare dopo la diagnosi è stato del 5,6 durante la prima settimana (1.318 pazienti) e 3,3 durante le prime 4 settimane (2.641 pazienti). Inoltre, Fang e colleghi affermano che, poiché il maggior rischio di suicidio e morte per cause cardiovascolari è stato trovato in pazienti con tumori altamente mortali, e il più piccolo rischio è stato osservato per la diagnosi di cancro della pelle, questo riflette probabilmente vari gradi di stress psicologico in relazione ai diversi tipi di cancro che sono stati diagnosticati.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA