CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Basse dosi di iloprost inalatorio migliorano il 6MWD e la WHO-FC

Fonte: Clinical Cardiology DOI: 10.1002/clc.21987.

Basse dosi inalatorie di iloprost hanno migliorato significativamente la capacità di esercizio e lo stato funzionale in pazienti con PH (ipertensione polmonare). Il farmaco è stato ben tollerato ed, inoltre, il miglioramento emodinamico è stato confermato in pazienti in WHO-FCI (classe funzionale World Health Organization) -II, ma non nei pazienti con WHO-FCIII-IV, suggerendo l'importanza di un trattamento precoce nei pazienti con stadi avanzati della malattia. Queste sono le conclusion del dott. Yun-Juan Sun e dei suoi colleghi che hanno voluto indagare se basse dosi di iloprost per via inalatoria potessero determinare dei benefici in pazienti con HP. E’ noto infatti che alte dosi inalatorie del farmaco e basse dosi endovenose dello stesso sono da considerarsi un trattamento efficace in pazienti con HP, ma non era stata indagata l’efficacia di bassi dosi per via inalatoria. In questo studio sono stati arruolati 62 pazienti con PH e sottoposti ad una bassa dose nebulizzata di iloprost (2,5 microgrammi per inalazione, 6 × al giorno) per 24 settimane in 13 centri medici della Cina. Gli end point di efficacia includevano i cambiamenti nella capacità del test del cammino di 6 minuti (6MWD), le modifiche di WHO-FC e quelle dei parametri emodinamici. 14 pazienti (22,6%) hanno interrotto prematuramente lo studio. Nei 48 pazienti che hanno raggiunto la fine del follow up, sia la capacità del 6MWD è migliorata da 356 ± 98 metri a 414 ± 99 metri (p<0,001) che la WHO-FC è migliorata significativamente (P=0.006) dopo 24 settimane di terapia inalatoria. Inoltre, la gittata cardiaca, l’indice cardiaco e la saturazione di ossigeno venoso misto sono migliorati in modo significativo rispetto al basale (n = 34, P<0,05) e la maggior parte dei parametri emodinamici sono notevolmente migliorati in pazienti in WHO FC-II (P <0,05), ma non nei pazienti in OMS-FCIII-IV.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA