CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Blocco di branca sinistra di nuova insorgenza: incidenza e risvolti clinici nei pazienti sottoposti a TAVI

Fonte: GIAC-Vol 15-Suppl 1 al n.1 2012.

Dai risultati di questo studio condotto dal Dott. Colombo ed i suoi colleghi emerge che il blocco di branca sinistra (BBS) di nuova insorgenza è abbastanza frequente dopo TAVI ed in particolare dopo impianto di CoreValve. Sono stati arruolati 185 pazienti sottoposti a TAVI (impianto di CoreValve o Edwards-Sapien) nel centro di riferimento tra novembre 2007 ed ottobre 2010 e sono stati, infine, inclusi tutti i pazienti non portatori di pacemaker (PM) prima della TAVI o dopo la procedura per motivi diversi dal BBS. Sono stati esaminati gli ECG dei pazienti e documentati i tempi di conduzione post procedura e prima della dimissione, confrontandoli con l’ECG basale. La TAVI è stata eseguita in 185 pazienti (età media 79.7±6.5 anni), di questi, 85 soggetti con protesi CoreValve e 100 con Edwards-Sapien. L’incidenza di nuovo BBS è stata riscontata in 41 pazienti (22%), mentre l’incidenza di blocco di branca destra (BBD) ex novo si è verificata solo nel  in 7 pazienti (4%). Il BBS di nuova insorgenza era di più comune riscontro nei pazienti sottoposti ad impianto di CoreValve [31 pazienti (36%) vs 10 (10%), p< 0.001]. Alla dimissione la persistenza del BBS è risultata simile tra i 2 gruppi (65% CoreValve vs 60% Edwards-Sapien, p<0.81). In coloro che avevano sviluppato BBS di nuova insorgenza, l’allargamento medio del QRS era pari a 25 ± 26 ms. Solo in 3 casi (7%) di BBS ex novo è stato necessario l’impianto di PM definitivo: 2 pazienti per blocco trifascicolare ed 1 per FA a bassa penetranza ventricolare. Tutti e 3 i suddetti pazienti erano stati sottoposti ad impianto di CoreValve. L’incidenza di BBD ex novo è risultata simile tra i 2 gruppi [4 pazienti CoreValve (5%) vs 3 Edward-Sapien (3%)]; nessuno di questi pazienti ha necessitato lì impianto di PM. Alla dimissione, la persistenza di BBD è risultata simile tra i 2 gruppi. In conclusione, il BBS di nuova insorgenza è un reperto comune dopo TAVI, soprattutto se si utilizza la CoreValve. Tuttavia, anche se il BBS è persistente nella maggior parte dei pazienti, il rischio di impianto PM è complessivamente basso e, per lo più, legato alla coesistenza di altri difetti di conduzione.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA