CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Occhio al QT nella Sindrome di Takotsubo!

Fonte: GIAC-Vol 15-Suppl 1 al n.1 2012.

La Sindrome di Takotsubo (SdT) ha in genere una buona prognosi nonostante si associ ad importanti alterazioni dell’intervallo QT che potrebbero portare ad aritmie pericolose per la vita. Date queste premesse, il Dott. Rotondi ed i suoi colleghi si sono posti l’obiettivo di valutare l’entità delle alterazioni dell’intervallo QT ed il rischio aritmico legato a questa patologia. In questo studio sono stati arruolati prospetticamente tutti i pazienti  ricoverati con diagnosi di SdT dall’agosto 2008 al dicembre 2011 presso il centro di riferimento. Sono stati esaminati tutti gli ECG dei pazienti eseguiti durante la degenza e calcolati i valori di QT massimo (QT max), QT corretto massimo (QTC max) e massima dispersione del QT (QTd max); inoltre, sono state valutate eventuali torsioni di punta (TdP) e la presenza di  altre aritmie ventricolari ipercinetiche o di morte improvvisa, verificatesi entro 1 mese dal ricovero. I pazienti arruolati (18 donne, età media 63± 12 anni) hanno presentato valori medi di QT max pari a 534±93 ms, di QTc max 550±83 ms e di QTd max di 81±55 ms. In 6 (33%) pazienti si sono verificate aritmie ventricolari: 1 TdP (5%), 4 tachicardie ventricolari (TV) non sostenute ( 22%), 3 TV sostenute (17%) e 2 fibrillazioni ventricolari (11%). Solo in un caso si è verificata morte improvvisa. Inoltre, dalle analisi statistiche, è emerso che i pazienti con aritmie ventricolari presentavano valori di QTc max significativamente più lunghi rispetto a quelli senza eventi aritmici (580±80 vs 620±70, p<0.05). Tuttavia i valori di QT max e di QTdmax non erano statisticamente differenti tra i 2 gruppi. In conclusione, nei pazienti con SdT si riscontra un abnorme prolungamento del QT e della dispersione del QT oltre che una  non trascurabile incidenza di aritmie ventricolari. Inoltre, nei pazienti con eventi aritmici sono stati riscontrati valori di QTc max significativamente più lunghi.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA