CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Nuovi antidiabetici: la cura è nelle piante!

Fonte: Proc Natl Acad Sci U S A. 2012; doi: 10.1073/pnas.1116971109.

Data la sempre maggiore frequenza di obesità e diabete mellito nel mondo, stanno emergendo nuove strategie per prevenire e trattare queste patologie. Il recettore nucleare PPAR-γ (peroxisome proliferator-activated receptor gamma) gioca un ruolo centrale nel metabolismo lipidico e glucidico; questi autori hanno identificato una serie di prodotti, le amorfruttine, estratte da due legumi, la Glycyrrhiza foetida e l’Amorpha fruticosa, come nuovi e potenti antidiabetici. Le amorfruttine si legano e attivano il PPAR-γ. In topi obesi e diabetici, il trattamento con amorfruttine ha nettamente migliorato l’insulino resistenza e gli altri parametri metabolici e infiammatori senza aumento dei depositi epatici o di altri effetti collaterali come l’epatotossicità. Questi risultati mostrano che la selettiva attivazione di PPAR-γ tramite ligandi derivati da prodotti naturali, potrebbe costituire una promettente alternativa per combattere i disordini metabolici.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA