CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Cosa scegliere dopo metformina come terapia di seconda linea? una metanalisi su oltre 17.860 pazienti!

Fonte: Diabetes Obes Metab; doi: 10.1111/j.1463-1326.2012.01606.x.

La maggior parte delle linee guida indica la metformina come terapia di prima linea nei pazienti diabetici. Comunque la terapia di seconda linea, manca di un consenso univoco. Questi autori hanno valutato le informazioni disponibili sui farmaci antidiabetici da aggiungere a metformina. Trentanove studi randomizzati sono stati inclusi in questa review per un totale di 17.860 soggetti. Gli analoghi del GLP-1 hanno dato una maggiore riduzione di emoglobina glicata rispetto alle sulfoniluree, alle glinidi, ai tiazolidinedioni, agli inibitori delle α-glicosidasi e ai DPP-4 inibitori (-0.20% [95% CI da -0.34 a -0.04%], -0.31% [95% CI da -0.61 a -0.02%], -0.20% [95% CI da -0.38 a -0.00], -0.36% [95% CI da -0.64 a -0.07%], -0.32% [95% CI da -0.47 a-0.17%], rispettivamente) e paragonabile a quello ottenuto con insulina basale e bifasica. La riduzione di emoglobina glicata è stata maggiore per le sulfoniluree rispetto ai DPP-4 inibitori (-0.12% [da -0.23 a -0.03%]), e per l’insulina bifasica rispetto alle glinidi (-0.36%; 95% CI da -0.82 a -0.11%). Rispetto a placebo, il rischio di ipoglicemie è aumentato con le sulfoniluree, glinidi, insulina basale e insulina bifasica. L’aumento di peso si è notato con le sulfoniluree, le glinidi, i tiazolidinedioni, l’insulina basale e l’insulina bifasica, mentre la perdita di peso è stata vista con gli inibitori dell’α-glucosidasi e gli analoghi del GLP-1. Quindi l’insulina bifasica, gli analoghi del GLP-1 e l’insulina basale sono ai primi tre posti per quanto riguarda la riduzione di emoglobina glicata. Gli analoghi del GLP-1 non aumentano il rischio di ipoglicemia e risultano in un significativo calo ponderale. Per lo più tutti gli ipoglicemizzanti orali hanno un effetto simile sull’emoglobina glicata, ma alcuni agenti hanno un minore rischio di ipoglicemia e di incremento ponderale.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA