CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Differenza di sesso nel rischio di ictus dopo recente diagnosi di fibrillazione atriale

Fonte: JAMA. 2012;307(18):1952-1958.

L'ictus è una grave complicanza associata a fibrillazione atriale (FA). Le donne con fibrillazione atriale sono a più alto rischio di ictus rispetto agli uomini. Le ragioni di questo maggior rischio per ictus nelle donne rimangono poco chiare, anche se alcuni studi suggeriscono che un sottodosaggio di warfarin possa essere una causa. In questa pubblicazione si tratta di uno studio di coorte di pazienti maggiori di 65 anni, ricoverati in ospedale con diagnosi recente di fibrillazione atriale, nel Quebec, Canada, 1998-2007, utilizzando i dati amministrativi. L’outcome principale era la misura del rischio di ictus. La coorte comprendeva 39.398 uomini (47,2%) e 44.115 donne (52,8%). Al momento del ricovero, le donne erano più anziane e presentavano un punteggio CHADS2 (insufficienza cardiaca congestizia, ipertensione, età ≥ 75 anni, diabete mellito, precedente ictus o attacco ischemico transitorio) superiore rispetto agli uomini (1,99 [SD, 1.10] vs 1,74 [SD, 1,13 ], P<0.001). A 30 giorni post-dimissione, il 58,2% degli uomini ed il 60,6% delle donne era stato prescritto warfarin. Nell'analisi corretta, le donne sembravano avere prescrizioni di warfarin in più rispetto agli uomini (odds ratio, 1.07 [95% CI, 1,04-1,11], p<0.001). L'aderenza al trattamento con warfarin è stata buona in entrambi i sessi. L'incidenza di ictus è stato 2,02 per 100 anni-persona (95% CI, 1,95-2,10) nelle donne vs 1,61 per 100 persone-anni (95% CI, 1,54-1,69) negli uomini ( P<0.001). La differenza tra i sessi è stata accentuata soprattutto nella popolazione di pazienti di 75 anni o più. In un'analisi multivariata di regressione di Cox, le donne avevano un rischio più elevato di ictus rispetto agli uomini (hazard ratio aggiustato, 1,14 [95% CI, 1,07-1,22], p<0.001), anche dopo aggiustamento per le condizioni di base concomitanti, i singoli componenti del punteggio CHADS 2, ed il trattamento con warfarin. In conclusione tra i pazienti più anziani, ricoverati con recente diagnosi FA, il rischio di ictus era maggiore nelle donne rispetto agli uomini, indipendentemente dall'uso warfarin.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA