CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Smettere di fumare: la vareniclina è rischiosa?

Fonte: BMJ 2012 May 4; 344:e2856. doi: 10.1136/bmj.e2856.

Come noto, la vareniclina (nella forma di vareniclina tartrato) è un farmaco proposto (in alternativa al bupropione ed ai cerotti comunemente utilizzati nella terapia di rimpiazzo della nicotina) per trattare la dipendenza da nicotina. Agendo a livello cerebrale in modo simile alla nicotina, è in grado di ridurre il desiderio di sigarette ed altri prodotti del tabacco e può aiutare alcuni pazienti a smettere di fumare. La metanalisi proposta da Prochaska e coll. si è direttamente interessata all’eventuale rischio di eventi cardiovascolari legato all’utilizzo di questo farmaco per combattere la dipendenza da fumo. In totale 22 trial clinici sono stati inclusi nell’analisi, di cui 2 arruolavano pazienti con malattia cardiovascolare manifesta ed 11 con storia di pregresso evento cardiovascolare. Le stime proposte dalla metanalisi (rischio relativo, Mantel-Haenszel odds ratio, Peto odds ratio) ha dimostrato un incremento non statisticamente significativo di eventi cardiovascolari seri nei soggetti randomizzati all’utilizzo di vareniclina (la stima puntuale suggerisce un aumento del rischio che varia dal 40% al 50%, che comunque non raggiunge la significatività). Come per tutte le metanalisi, il significato clinico dei risultati suggeriti deve essere ponderato e calato nella pratica corrente soprattutto perché l’analisi dell’end point di interesse (eventi cardiovascolari) si è limitata ad un periodo molto breve di follow-up (massimo 30 giorni dopo la sospensione della terapia).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA