CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Aumento della mortalità in pazienti senza dolore toracico in corso di IMA: STEMI e NSTEMI a confronto!

Fonte: American Heart Journal, , April 2012, Pages 572–579.

I pazienti ricoverati con diagnosi di NSTEMI hanno una probabilità quasi 2 volte maggiore di presentarsi senza dolore toracico, come sintomatologia d'esordio, rispetto a quelli con STEMI. L'assenza di dolore toracico in pazienti con infarto miocardico acuto (IMA), indipendentemente dal sopraslivellamento del tratto ST, comporta una diagnosi ritardata ed una mortalità aumentata. Queste sono le conclusioni a cui sono giunti il Dott. Canto ed i suoi colleghi conducendo questo studio volto a valutare l'associazione tra dolore toracico all'esordio ed il tipo di IMA, le cure ospedaliere e la mortalità tra i 1.143.513 soggetti facenti parte del Registro Nazionale per l'Infarto del Miocardio (NRMI) e ricoverati per IMA tra il 1994 ed il 2006. Nel complesso, il 43,6% dei pazienti erano stati ricoverati con diagnosi di NSTEMI ed il 27,1% con diagnosi di STEMI, senza dolore toracico come sintomo all'esordio. Per entrambi i tipi di IMA, i pazienti senza dolore toracico erano generalmente più anziani, più frequentemente donne, avevano in anamnesi storia di diabete o di insufficienza cardiaca, avevano una maggior probabilità di arrivo ritardato in ospedale e di ricevere terapie mediche evidence-based e procedure cardiache invasive. Dall'analisi multivariata è emerso che “NSTEMI” (vs STEMI) era il più forte fattore predittivo di sintomi atipici (odds ratio [95% CI] 1,93 [1,91-1,95]). Inoltre, la mortalità ospedaliera era più alta nel gruppo di pazienti senza dolore toracico con STEMI (27,8%), seguiti da quelli senza dolore ma con NSTEMI (15,3%) , poi quelli con dolore e STEMI (9,6%) ed infine era più bassa per i pazienti con dolore e NSTEMI (5,4%). L'odds ratio di mortalità era pari a 1,38 (1,35-1,41) per coloro senza dolore toracico nel gruppo STEMI e pari a 1,31 (1,28-1,34) nel gruppo NSTEMI. In conclusione, i pazienti ospedalizzati con diagnosi di NSTEMI hanno una probabilità quasi 2 volte superiore di presentarsi senza dolore toracico rispetto ai pazienti con STEMI. Nei pazienti senza dolore toracico si ha un ritardo nella diagnosi e, quindi, nel trattamento di IMA (STEMI o NSTEMI indifferentemente) e presentano, pertanto, una mortalità ospedaliera superiore rispetto a quelli con dolore toracico all'esordio.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA