CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Studio LIFE: losartan ancora più efficace di atenololo nei pazienti over 67

Fonte: Journal of Hypertension: June 2012 - Volume 30 - Issue 6 - p 1252–1259.

Esiste una maggiore efficacia di trattamento antipertensivo con losartan versus atenololo nel gruppo di pazienti di età superiore a 67 anni rispetto al gruppo di pazienti di età inferiore ai 67 anni. Queste sono le conclusioni del Ruwald AC e dei suoi collaboratori che hanno voluto indagare quale fosse l'influenza dell'età nel trattamento antipertensivo con losartan rispetto a quello con atenololo. Nello studio LIFE (The Losartan Intervention For Endpoint reduction in hypertension) sono stati seguiti, per una media di 4,8 anni, un totale di 9.193 pazienti ipertesi con ipertrofia ventricolare sinistra di età compresa tra 45-83 anni. La pressione arteriosa sistemica, le lipoproteine ​​ad alta densità di colesterolo (HDL-C) ed il UACR (rapporto albumina-creatinina urinarie) sono stati misurati ogni anno nel corso dello studio. I pazienti sono stati divisi in due gruppi di età a seconda dell'età mediana di 67 anni e gli effetti del trattamento antipertensivo del losartan rispetto ad atenololo valutato in base all’end point primario composito: morte cardiovascolare, ictus o infarto miocardico non fatale. Dai risultati ottenuti è emerso che l'effetto benefico del trattamento con losartan rispetto ad atenololo era maggiore nel gruppo di pazienti di età superiore ai 67 anni [hazard ratio 0,79 (0,69-0,91), P=0,001] rispetto al gruppo di pazienti con età inferiore ai 67 anni [hazard ratio 1,03 (0,82-1,28), P=0.809], P=0.045 per interazione. Invece gli effetti benefici di losartan versus atenololo sulla pressione del polso, HDL-C ed UACR non sono stati più pronunciati nei pazienti di età superiore a 67 anni rispetto a quelli di età inferiore. Tutti i fattori di rischio considerati come variabili nel tempo erano predittori indipendenti dell’end point primario composito (P<0,01); inoltre, l'interazione tra età ed il trattamento sull'outcome è rimasta significativa (P=0,042).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA