CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Monitoraggio glicemico intensivo: utile anche nei pazienti in terapia con ipoglicemizzanti orali!

Fonte: Congresso Nazionale della Società Italiana di Diabetologia, Torino, 23-26 maggio 2012.

Durante il Congresso Nazionale della Società Italiana di Diabetologia, svoltosi a Torino dal 23 al 26 maggio, sono stati presentati i risultati dello studio PRISMA nato con lo scopo di valutare se il monitoraggio glicemico intensivo sia utile anche in pazienti non in trattamento insulinico. Per fare questo 1.024 pazienti sono stati divisi in due gruppi: al gruppo in monitoraggio intensivo (501 pazienti) è stato richiesto di provare la glicemia 4 volte al giorno per tre volte alla settimana per un anno, al gruppo di controllo (523 pazienti), invece, è stato richiesto di provare la glicemia 4 volte al giorno per tre giorni solo nella settimana precedente il controllo ambulatoriale. Nel gruppo intensivo, inoltre, il paziente veniva invitato a modificare costantemente le proprie abitudini sulla base della glicemia riscontrata. I soggetti partivano da un discreto valore di emoglobina glicata (7,3%) e, tuttavia, si è avuta, a 12 mesi, una riduzione di emoglobina glicata di -0,39% nel gruppo intensivo e di -0,27% nel gruppo di controllo. La differenza è risultata significativa, dimostrando che il monitoraggio è un’arma importante anche nei soggetti in terapia con ipoglicemizzanti orali.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA