CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Nuovi anticoagulanti orali nella fibrillazione atriale: giovani promesse?

Fonte: Am J Cardiol. 2012 Apr 24.

I nuovi farmaci anticoagulanti (apixaban, dabigatran e rivaroxaban) sono attualmente una alternativa molto attraente al warfarin soprattutto in pazienti con fibrillazione atriale. La rassegna sistematica e la metanalisi proposta da Miller e coll. ha comparato l'efficacia e la sicurezza del warfarin con i nuovi anti-coagulanti. Sono stati inclusi trial clinici controllati con una durata del follow-up superiore ad 1 anno. Complessivamente sono stati analizzati 3 trial clinici per un totale di 44.563 pazienti con fibrillazione atriale. I pazienti randomizzati ai nuovi anticoagulanti orali hanno mostrato una netta riduzione del rischio di un end point composito di ictus ed embolizzazione sistemica (rischio relativo 0,78, IC 95%: 0,67 – 0,92). Anche il rischio di stroke emorragico è risultato nettamente inferiore nei soggetti randomizzati ai nuovi anticoagulanti rispetto ai pazienti randomizzati a warfarin (rischio relativo 0,45, IC 95%: 0,31 – 0,68). La mortalità totale e per cause vascolari è risultata inferiore nei soggetti randomizzati ai nuovi anticoagulanti (riduzione significativa rispettivamente del 12% e del 13%) rispetto al warfarin. Gli Autori concludono che i nuovi anticoagulanti orali sono più efficaci del warfarin per la prevenzione dello stroke nei pazienti con fibrillazione atriale.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA