CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Il diabete di tipo 2 aumenta il rischio di sviluppare patologie onco-ematologiche

Fonte: Blood 2012; 119: 4845-4850.

Le patologie oncologiche ematologiche hanno un’eziologia poco chiara. Questi autori hanno ipotizzato che il diabete mellito di tipo 2 sia associato con un aumentato rischio di sviluppare linfoma, leucemia, e mieloma. Gli autori hanno condotto una ricerca in letteratura identificando 26 studi (13 caso-controllo e 13 di coorte) valutando tale associazione. L’Odds ratio (OR) per linfoma non-Hodgkin è risultato aumentato a 1.22 (95% intervallo di confidenza [CI], 1.07-1.39; P<0.01), mentre l’OR per linfoma di Hodgkin non lo era. C’è stato un aumento di OR per linfoma a cellule T periferico (OR = 2.42, 95% CI, 1.24-4.72; P=0.009), ma non per gli altri sottotipi di linfoma non-Hodgkin. L’OR per leucemia è stato 1.22 (95% CI, 1.03-1.44; P=0.02) e quello per mieloma 1.22 (95% CI, 0.98-1.53; P=0.08). Sebbene il diabete mellito di tipo 2 sembri aumentare il rischio di sviluppare linfoma, leucemia e mieloma, serviranno studi mirati per valutare l’effetto degli altri fattori confondenti quali obesità, abitudini alimentari, attività fisica, e/o terapia antidiabetica.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA