CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Oligonucleotidi antisenso per il trattamento della dislipidemia

Fonte: Eur Heart J (2012) 33 (12): 1451-1458.

Oligonucleotidi antisenso (ASO) sono brevi analoghi sintetici di acidi nucleici naturali, progettati per legarsi specificamente ad un RNA messaggero bersaglio (mRNA) da ibridazione Watson-Crick, inducendo la degradazione selettiva del mRNA o la traduzione del mRNA in proteina. La tecnologia antisenso ha la capacità di inibire obiettivi univoci con alta specificità e può essere utilizzata per inibire la sintesi di una vasta gamma di proteine per influenzare i livelli di lipoproteine ed altri obiettivi. Un certo numero di classi diverse di agenti antisenso sono in fase di sviluppo. Ad oggi, Mipomersen, un 2'- O -metossietil fosforotioato 20-mer ASO, è il più avanzato ASO in sviluppo clinico. Si tratta di una seconda generazione ASO sviluppata per inibire la sintesi di apolipoproteina B (apoB) -100 nel fegato. Nella fase 3 degli studi clinici, Mipomersen ha dimostrato di ridurre significativamente nel plasma le lipoproteine a bassa densità (LDL-C), nonché altre apoB aterogene contenenti lipoproteine come lipoproteina (a) [Lp (a)] e piccole particelle di LDL-dense. Anche se sono state espresse preoccupazioni a causa di un aumento del contenuto intraepatico di trigliceridi, i dati preliminari di studi a lungo termine suggeriscono che, con la continuazione del trattamento, i livelli di lipidi nel fegato tendono a stabilizzarsi o regredire. Ulteriori studi sono necessari per valutare la potenziale rilevanza clinica di questi cambiamenti. Proproteina convertasi subtilisin/kexin-9 (PCSK9) è un altro nuovo bersaglio promettente per la riduzione di LDL-C da ASO. Entrambi le generazioni ASO sono state sviluppate per inibire PCSK9 e sono in corso di sviluppo clinico. Altri obiettivi attualmente trattati includono apoC-III e apo (a) o Lp(a). Inibendo direttamente la sintesi delle proteine specifiche, la tecnologia ASO offre un approccio nuovo e promettente per influenzare il metabolismo di lipidi e controllare i livelli di lipoproteine.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA