CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Angolo dell’asse QRS-T predittore di morte cardiaca improvvisa

Fonte: Europace (2012) 14 (6): 872-876. doi: 10.1093/europace/eur393.

Un angolo dell’asse frontale QRS-T ≥ 100 ° aumenta il rischio di morte aritmica e questo sembra essere principalmente il risultato di una alterazione dell’asse dell'onda T. In considerazione della scarsità degli studi sul significato prognostico dell’angolo dell’asse frontale QRS-T, che è facilmente reperibile, il dott. Aapo L. Aro ed i suoi colleghi si sono proposti di indagare l'importanza dell’angolo dell’asse frontale QRS-T, dell’asse del QRS e dell'onda T come predittori di rischio cardiovascolare nella popolazione generale. A tal proposito sono stati valutati gli ECG a 12 derivazioni di 10.957 finlandesi di mezza età, registrati tra il 1966 e il 1972. I pazienti sono stati seguiti per 30 ± 11 anni. Sono stati considerati normali un angolo QRS-T tra 0 e 90 °, un asse del QRS tra -30 e +90° ed un asse dell'onda T tra 0 e 90°. Come end point primario è stata considerata la morte per aritmia, mentre come end point secondari: la mortalità per tutte le cause e la mortalità cardiaca non-aritmica. Un angolo dell’asse QRS-T ≥ 100°, presente nel 2,0% dei soggetti, è stato associato ad un aumentato rischio di morte improvvisa aritmica [rischio relativo (RR) 2,26; intervallo di confidenza al 95% (CI), 1,59-3,21, p<0,001) e di mortalità per qualsiasi causa (RR 1,57, IC 1,34-1,84, p<0.001), ma non a morte cardiaca non-aritmica (RR 1,34, IC 0,93-1,92, P=0.13). Il significato prognostico dell’angolo dell’asse QRS-T è dovuto principalmente all’anormale asse dell'onda T, che prevedeva la morte per aritmia (RR 2,13, IC 1,63-2,79, p<0.001), mortalità per qualsiasi causa (RR 1,39, 1,24-1,55; P<0,001) e la morte cardiaca non aritmica (RR 1,87, IC 1,50-2,34, p<0,001).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA