CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Pre-ipertensione e rischio di eventi cardiovascolari: warning dall’ASIA

Fonte: Hypertension 2012; 59: 1118-1123.

In accordo alle attuali linee guida americane, la pre-ipertensione viene definita da valori pressori compresi tra 120 e 139 mmHg per la sistolica ed 89-89 per la diastolica. Lo studio pubblicato da Hypertension ha cercato di aggiungere ulteriori dati sul valore prognostico della pre-ipertensione e delle altre forme di ipertensione conclamata (ipertensione diastolica isolata, ipertensione sistolica isolata ed ipertensione sisto-diastolica). Sono stati inclusi 346.570 pazienti da 36 diverse coorti asiatiche. L’end point di interesse è stato un composito di malattia cardiovascolare fatale e non. Se confrontata con la pressione arteriosa normale, tutte le forme di ipertensione si sono associate, naturalmente, ad un aumentato rischio di malattia cardiovascolare. Interessante è l’evidenza che la pre-ipertensione espone i pazienti ad un aumento del rischio di eventi cardiovascolari pari al 41% (HR: 1,41; IC 95%: 1,31-1,53).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA